NOLEGGIO TECARTERAPIA

APPARECCHIATURA PER IL NOLEGGIO TECARTERAPIA PROFESSIONALE

Le apparecchiature per tecarterapia proposte a noleggio sono estremamente funzionali e potenti ma contenute nel peso e nelle dimensioni.

L’interfaccia Operatore/Macchina è semplice ed immediata e riporta volutamente solo le informazioni fondamentali: le impostazioni, le indicazioni relative alla terapia in corso, le informazioni di feedback a supporto del buon esito del trattamento.

Principali Indicazioni Terapeutiche per il noleggio Tecarterapia

Il calore fornisce sollievo nelle condizioni croniche traumatiche ed infiammatorie, incrementa il flusso sanguigno favorendo il nutrimento cellulare e lo smaltimento delle tossine, migliora l’elasticità del tessuto connettivo.

La vasodilatazione ottenuta con il calore provoca un aumento degli scambi di sostanze che favorisce il drenaggio del sito infiammato e l’afflusso locale di cellule deputate ai processi riparativi.

Trova applicazione nei seguenti casi:
– NEUROPATIE
– PATOLOGIE ARTICOLARI
– RIABILITAZIONI ARTICOLARI
– TRAUMATOLOGIE DISTORSIVE
– PATOLOGIE MUSCOLARI
– ESITI DA CHIRURGIA RIABILITATIVA
– SINDROMI DI ORIGINE SPORTIVA
– ALGIE ACUTE E CRONICHE
– ESITI CICATRIZIALI
– TENDINOPATIE

Si consiglia sempre per la diagnosi e il controllo della terapia di avvalersi di un medico.

Controindicazioni all’utilizzo della Tecarterapia

  • Attenersi alle controindicazioni generali per l’applicazione del calore, quali infezioni, deficit di sensibilità (per cui il paziente non è in grado di percepire o comunicare la sensazione di un eventuale dolore) e a quelle specifiche relative alla diatermia elettromagnetica quali coagulopatie, arteriopatie e tromboflebiti.
  • Altre controindicazioni relative alla diatermia a onde corte, come la presenza di protesi metalliche possono essere ovviate, sotto stretto parere medico, con il trasferimento energetico capacitivo
  • Evitare applicazioni su donne in stato di gravidanza, pazienti portatori di pacemaker o altri ausili attivi impiantabili per la vita, morbo di Parkinson, neoplasie.
  • Per i pazienti che abbiano protesi metalliche l’applicazione è possibile dietro positivo parere del medico che ha eseguito l’intervento o ad altri di pari competenza
  • Precauzione va usata nei trattamenti a livello cervicale dove le modificate condizioni della circolazione sanguigna possono provocare lievi capogiri

Alcune precauzioni di impiego nei seguenti casi specifici:

  • Trattare con le dovute accortezze i pazienti con deficit della sensibilità e scarsa tolleranza al calore.
  • Edemi, versamenti articolari e presenza di protesi metalliche possono essere trattati con il sistema a trasferimento energetico capacitivo.
  • Nei soggetti ipotési evitare applicazioni a livello cervicale
  • Nei casi di trauma con edema e versamento è bene iniziare il trattamento di tecarterapia non prima di 24/48 ore dall’infortunio a giudizio del medico.

 

Specifiche tecniche

  • Dimensioni (lxhxp): 25x14x18cm
  • Peso apparecchiatura: 3 Kg

 

Caratteristiche tecniche

  • Frequenza di lavoro: 500 KHz
  • Potenza: 200W RMS

Dotazione di serie

  • 1 Manipolo per applicazioni unipolari
  • 3 Elettrodi resistivi
  • 3 Elettrodi capacitivi
  • 1 piastra neutra
  • 1 cavo per applicazioni unipolari
  • 1 tubo di crema conduttiva 150 ml

  • Fornita con borsa tracolla

Per maggiori informazioni sul NOLEGGIO TECARTERAPIA